One comment on “Link

  1. Buongiorno professor Malanga,
    mi chiamo Andrea e seguo le sue conferenze da molto tempo. Le scrivo innanzitutto per complimentarmi per l’immensa mole di ricerche che ha prodotto in tutti questi anni. Quello che Lei ha approcciato è un campo molto delicato e controverso. Ricercatori che hanno tentato questa avventura ce ne sono stati moltissimi ma nessuno ha mai prodotto teorie supportate da modelli fisico-matematici come ha fatto Lei, modelli che ritengo estremamente interessanti.
    Se da una parte sono molto affascinato ed interessato ad ogni documento da Lei prodotto, dall’altra però c’è una situazione che fa nascere in me confusione.
    La sua ricerca si basa su una mole di “dati di laboratorio” (ipnosi) da Lei stimata su diverse migliaia di persone. Tutti questi dati potrebbero essere di estrema importanza (se non vitali) per ogni nuovo ricercatore che vorrebbe proseguire la ricerca da Lei iniziata. Nessuno le toglierebbe il merito (questo è certo). Lei ha ormai raggiunto un livello di notorietà che non ha eguali e contribuire a dar luce a nuove ricerche e teorie non farebbe che darle maggior solidità, specialmente nel mondo accademico e scientifico.
    Io ritengo che dietro le sue ricerche c’è molto di più. Lei ha solo scalfito la punta di un immenso iceberg.
    Le dico questo perché da sempre (e mi creda se le dico “da sempre”) ho una viscerale e onnipresente attrazione per tutto ciò che riguarda la realtà “extra-terrestre”. Questa cosa mi ha interessato fin da molto piccolo facendomi leggere ogni cosa che poteva trattare l’argomento. Una “passione” così verso un determinato argomento molti la chiamerebbero “ossessione”. Io però le darei un’altra spiegazione … “necessità si sapere”. È stata una sua conferenza a darmi la prova di questa mia “necessità inconscia”. Erano anni che qualcosa dentro di me mi spingeva a “sapere” ed è stato proprio lei ad aiutarmi in questo percorso di consapevolezza.
    Ho voluto ripercorrere (nel mio piccolo, praticamente quasi per gioco) i suoi passi utilizzando un “tester” estremamente attendibile, ottenendo un risultato a mio parere affascinante (perché prova che le sue ricerche sono più che valide) e allo stesso tempo UNICO (perché ho ottenuto una situazione che non so le sia mai accaduta), situazione che mi ha fatto capire che c’è MOLTO di più e che forse le sue teorie possono essere ampliate e adattate per ricerche molto più vaste.
    La sua esperienza mi ha dato delle certezze riguardo l’origine di questa mia necessità di sapere e questo non ha fatto altro che amplificare e potenziare questa mia necessità.
    Non la vorrei tediare ulteriormente e spero vivamente che mi possa dare l’occasione di spiegarle meglio questo mio percorso ed avere anche un suo parere su quanto rilevato da quella mia esperienza di test.
    In attesa di un suo riscontro, le rinnovo ancora i miei più profondi complimenti per quanto lei ha fatto e sta facendo.

    Un saluto.

    Andrea.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.